Cerca

15-08-2014

Ieri pomeriggio ho incontrato una persona straordinaria: Gillo Dorfles, uno stimatissimo intellettuale del novecento, del quale avevo letto, anni fa, un libro molto interessante dal titolo: “Dal significato alle scelte”. Gillo ha oggi centoquattro anni, che porta splendidamente. A dispetto del tempo, guida ancora l’auto, suona il piano e soprattutto: guarda alla vita con un entusiasmo quasi fanciullo, che bonariamente gli invidio moltissimo. La sua incredibile vitalità costituisce uno schiaffo alla mia pigrizia e indolenza. Ci ha accolti con calore, ascoltati, ci ha parlato con sorprendente lucidità e quando mi sono seduto al suo pianoforte e ho iniziato l’aria di Manon Lescaut: “Donna non vidi mai”, si è messo in piedi accanto allo strumento, assorto e quasi commosso. Alla fine mi ha persino ringraziato e lo ha fatto con una passione che mi ha davvero imbarazzato. E dire che ha vissuto a lungo in casa di Arturo Toscanini e chissà quanti celebri ed eccelsi cantanti avrà avuto l’opportunità di ascoltare dal vivo!!! Com’è strana la vita: quest’uomo trascorre a Lajatico, nel mio paese le sue vacanze da più di cinquant’anni; da quando suo padre vi comperò una casa e io non l’avevo mai incontrato!!! Ma cosa avevo per la testa quando ancora vivevo là; e cosa ho avuto per la testa fino ad oggi, dal momento che avrei avuto mille occasioni per recarmi da lui e, ascoltandolo, imparare tante cose di un secolo che si è chiuso da un pezzo, lasciando a noi una quantità impressionante di problemi, di cui bisognerebbe conoscere bene l’origine, per sperare in una rapida soluzione. Com’è strana la vita! Il vecchio proprietario della casa che oggi è di Gillo, si chiamava Faliero Bocelli, un lontano parente di mio nonno!!! L’intelligenza e il tempo esercitano su ciascuno di noi un fascino irresistibile: Gillo, con la sua straordinaria intelligenza, sembra aver scoperto il modo per fermare il tempo e dall’alto dei suoi centoquattro anni, dritto e solido come una quercia e ancor oggi strenuamente impegnato a comprendere il mondo, rappresenta, almeno per me, un esempio di come si deve vivere con slancio, ogni attimo di questa meravigliosa avventura che è la vita.

Condividi su

Credits

Creative Director Stefano Scozzese
Supervisor Massimiliano Ballanti
Career Contents Renate Bausch
Photographers Giovanni De Sandre, Luca Rossetti, Fabian Hochscheid
Video Contents Strani Rumori Studio
Reportages and Opera contents Giorgio De Martino
Special Thanks Sugar Music
Official Fanclub www.bocelli.de
Official Community www.andreabocelli.us

Wardrobe

Design By

hosted by